Execution! Execution! Execution!

Qualche giorno fa ho pubblicato un intervento su Audi Innovative Thinking, un progetto ambizioso che raccoglie le storie e le esperienze di alcuni dei maggiori esponenti dell’innovazione in Italia.

Volentieri lo condivido con voi qui sul mio blog:

“All’inizio di questa crisi, nel 2008, lavoravo in finanza da quasi vent’anni. Il sistema, quel sistema su cui credevo di costruire il futuro mio e della mia famiglia, si sgretolò davanti ai miei occhi in pochi mesi. Ero disorientato. Quella crisi così profonda nascondeva però una grande opportunità: cambiare il sistema e invertire la rotta. L’unico modo per farlo era trovare un’idea nuova. Il problema era che non avevo proprio idea di dove andarla a cercare.

Quasi subito mi sono reso conto che l’unico posto in cui avrei potuto trovarla erano gli Stati Uniti. Così sono partito: destinazione Silicon Valley. Dove nascono nuove idee ogni giorno. Dove ogni giorno innovatori di tutte le età si battono per trasformare quelle idee in startup. E ci riescono. Dovevo assolutamente capire come fanno!

Ho scoperto che è l’ecosistema a nutrire quelle idee, a trasformarle in startup e quindi farle crescere. Mi sono convinto che replicando quella formula sarei stato in grado di creare innovazione anche in Italia. Così, tornato a casa, ho fondato Italian Angels for Growth insieme ad alcuni business angel e imprenditori illuminati e abbiamo iniziato a investire in startup. Quello era il primo passo da compiere. Poi ho avuto la fortuna di incontrare altri visionari che credevano nell’idea dell’ecosistema. Così è nata EnLabs, il nostro acceleratore di startup.

Quello è stato il secondo passo. Eravamo pronti per cominciare a correre. Perché se volevamo andare da qualche parte, c’era da correre. E parecchio. In pochi anni abbiamo aggregato un fondo di Venture Capital, LVenture Group, un’università, la LUISS, e poi istituzioni, banche e grandi imprese. Ci siamo riusciti perché eravamo e siamo sempre più testardi. Perché ci abbiamo creduto e ci siamo ripetuti ogni giorno che l’unico modo di riuscirci era concentrarsi su quello che dovevamo fare e farlo. Punto.”

 

 

 

La Repubblica parla di noi

Ho fatto una chiacchierata con Luigi Dell’Olio, giornalista de La Repubblica che scrive sulle pagine di Affari & Finanza, e con lui ho parlato dell’aumento di capitale di LVenture Group e degli obiettivi che tutto il team LVG si pone con questo nuovo finanziamento.

Durante l’intervista, abbiamo parlato anche dei criteri che adottiamo per investire in startup strategiche e di come un team preparato, un prodotto competitivo e un business model “scalabile” facciano la differenza tra una buona idea e un’impresa di successo.

Ne è uscito un bell’articolo, che è possibile leggere qui.

Perchè investire in LVenture Group?

 

Lunedì 7 luglio è partito l’aumento di capitale di LVenture Group che ha come obiettivo quello di reperire risorse finanziarie fino a 4,97 milioni di euro per ampliare il numero delle startup presenti in portafoglio e incrementare l’investimento sulle singole startup già partecipate.

L’operazione dell’aumento di capitale è un’importante occasione per investire sull’innovazione e sulle più promettenti imprese nascenti digitali e prevede l’offerta di due nuove azioni ogni tre possedute al prezzo di 0,70 euro cadauna, di cui 0,35 euro quale sovrapprezzo.I diritti di opzione potranno essere esercitati nel periodo compreso tra il 7 luglio e il 25 luglio 2014 e saranno negoziabili in Borsa nella finestra compresa tra il 7 e il 18 luglio.

Negli ultimi due anni, LVenture Group ha investito oltre 2,7 milioni di euro in un portafoglio di 22 startup innovative e ha attirato l’interesse di terzi co-investitori per circa 5,9 milioni di euro.

Anche grazie a LUISS ENLABS controllata da LVG, abbiamo creato un ecosistema che coinvolge imprenditori, università, business angel, fondi di Venture Capital e corporation, favorendo così lo sviluppo delle startup in portfolio.

Eccoli i sei elementi distintivi del modello LVenture Group:

foto LVG

Partecipare all’aumento di capitale è semplice.

Se sei già socio, puoi contattare l’ufficio titoli della tua Banca per esercitare i tuoi diritti di opzione che ti danno diritto alla prelazione sull’acquisto delle nuove azioni.

Se non sei socio,puoi acquistare i diritti di opzione negoziati sull’MTA fino al 18 luglio e quindi esercitarli per la sottoscrizione delle azioni di nuova emissione.

Per informazioni sul modello di business e sulle opportunità di sviluppo del progetto LVenture Group, guarda il nostro Company Profile.