Formazione digitale: nuove opportunità e mercato del lavoro

Come ho raccontato in un precedente post sul mio blog, LVenture Group fa parte di un ecosistema composto da acceleratore, università e venture capitalche lavorano fianco a fianco e sono al centro di una rete di rapporti con corporate e investitori per aiutare le migliori startup a diventare grandi aziende. Il nostro focus, ma soprattutto quello delle startup in cui investiamo, sono il digitale e l’innovazione.

Per comprendere la centralità che il settore dell’alta tecnologia e dell’innovazione ha nell’economia contemporanea è interessante la lettura di “La Nuova Geografia del Lavoro” di Enrico Moretti, professore a Berkeley. Moretti parla di un fenomeno che chiama “grande divergenza”: alcune zone degli USA dove sono presenti hub hi-tech diventano sempre più ricche e la popolazione accresce il proprio tenore di vita, mentre altre parti divengono sempre più povere con disoccupati e disistruiti. L’Italia oggi è nella condizione della “seconda America” e senza lo sviluppo di tech hub, come quello a cui ogni giorno lavoriamo, non può che rimanere relegata alla depressione economica.

Moretti ci spiega che la crescita economica delle hub hi-tech dipende da una diffusione del sapere e un aumento della produttività derivanti dall’interazione tra innovatori e soprattutto da un mercato del lavoro denso. Il settore hi-tech, infatti, impiega lavoratori qualificati e crea richiesta di servizi specializzati. Per ogni posto di lavoro nel settore dell’innovazione si stima se ne creino 5 in settori tradizionali.

Sono queste le motivazioni che ci hanno portato a credere che in Italia si debba favorire la nascita di hub hi-tech creando ecosistemi come il nostro, in cui oltre alle risorse economiche vengono messi a disposizione strumenti di formazione, funzionali a creare risorse richieste e allo stesso tempo ad alimentare l’occupazione nei settori specializzati.

Moretti stesso ci suggerisce che  è necessario concentrarsi su programmi di investimento al fine di avviare un circolo virtuoso per risolvere questo gap. Per questo è importante sostenere il Venture Capital. Con la nostra attività abbiamo già avuto modo di riscontrare che il mondo delle startup innovative, supportato da investimenti da parte di business angel e venture capital ha un impatto sempre più significativo sul mercato del lavoro.

In Italia, secondo dati del Registro Imprese aggiornati ad oggi, ci sono 4569 startup e hanno creato oltre 20.000 posti di lavoro. Qui nel nostro ecosistema ne abbiamo creati circa 500 e in questo momento ci sono circa 30 posizioni aperte e sono tutte professioni digitali!

Vivendo in questo contesto abbiamo capito che, mentre moltissime professioni “tradizionali” stanno scomparendo – come ha scritto Tom Friedman su The New York Times, il 47% dei lavori negli Stati Uniti saranno sostituiti da macchine entro i prossimi 20 anni – la richiesta di professionisti in ambito digitaleinvece cresce sempre di più, non solo nel nostro settore ma anche in quelli più tradizionali.

Dunque, è necessaria una formazione adeguata che guardi al futuro e punti a far incontrare la domanda e l’offerta di lavoro. Per questo motivo abbiamo deciso di fondare una scuola del digitale come DoLab.

Con DoLab vogliamo creare un punto di raccordo tra persone e aziende, vogliamo entrare in contatto con i dipartimenti di HR delle corporate per far emergere la domanda di nuove professionalità.

Creando competenze digitali, crediamo di poter avere un duplice output: da una parte quello di fornire alle aziende risorse sempre più necessarie, dall’altra preparare i giovani e/o professionisti a posizionarsi efficacemente sul mercato del lavoro.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s